top of page
Picsart_23-09-14_09-31-26-480.png
InShot_20220301_173144045_edited.jpg

segui il portale
sui social network:

  • YouTube - Círculo Branco
  • Twitter - Círculo Branco
  • Instagram - White Circle

CERCA IL TUO
POST PREFERITo:

______________________

Una conversazione con: i Måneskin (06/2021)


Disclaimer: trascrizione e traduzione dell'articolo e dell'intervista realizzata da Clash Music ai Måneskin, pubblicata il 28 giugno 2021.
In conversazione: Måneskin

"Siamo fortunati perché abbiamo l'un l'altro" ...


Quando Gene Simmons dei KISS ha dichiarato che il rock 'n' roll era morto nel 2014, il suo ragionamento era che le band che si considerano gruppi rock 'n' roll mancano del talento creativo per creare "glamour, emozione e cose epiche".

Due anni dopo, come se lo stesso Simmons avesse materializzato la band, si formarono i Måneskin, un gruppo rock italiano composto da Damiano David, Victoria De Angelis, Thomas Raggi ed Ethan Torchio. A Simmons piaccia o no, la band fa sfarzo ed emozione meglio della pletora di atti rock prima di loro - anche se non vogliono esattamente assumersi la responsabilità.



"Non vogliamo essere i ragazzi che danno nuova vita al rock-n-roll; siamo solo quattro persone che amano suonare", dice Damiano David, il cantante principale della band. "Penso che forse le persone fossero stanche della solita canzone pop che tutti pensano di dover suonare, ma (il rock) è molto importante per noi - questo è ciò in cui crediamo. Dimostra che non devi sempre conformarti a ciò che piace a tutti o cosa c'è alla radio o qualsiasi altra cosa, ma che puoi essere te stesso e alla gente piacerai se a loro piace la musica. Questo ignifica molto perché questo è ciò che siamo e siamo felici che raggiunga nuove persone".


Dire che i Måneskin stanno raggiungendo nuove persone sarebbe un eufemismo. Dopo essersi ufficialmente formati nel 2016, i Måneskin - "chiaro di luna" in danese - hanno trascorso il loro primo anno insieme, scendendo per le strade d'Italia. Da allora hanno vinto il secondo posto nella versione italiana di X-Factor, hanno pubblicato il loro album di debutto ('Il ballo della vita' del 2018) e hanno vinto il Festival di Sanremo all'inizio di quest'anno. La band era davvero il segreto meglio custodito d'Italia fino al mese scorso, quando hanno vinto l'Eurovision con il loro brano 'Zitti e Buoni'.


Ora la band è diventata un fenomeno internazionale. Il suo album 'Teatro d'ira Vol. I', insieme ai brani 'Zitti e buoni' e 'I Wanna Be Your Slave', sono entrati nelle classifiche di tutta Europa. 'I Wanna Be Your Slave' in particolare è stata la prima canzone di una rock band italiana a raggiungere la Top 10 nel Regno Unito e, a partire dalla scorsa settimana, con la cover del 2017 di 'Beggin', la band ha fatto la storia avendo due Le prime 10 voci nella classifica ufficiale dei singoli. Inoltre, non fa male che la band abbia completamente conquistato ogni classifica globale di Spotify e anche ogni pagina per te su TikTok.


Per la bassista Victoria De Angelis, non pensa che questo livello di riconoscimento sembrerà mai reale. "È qualcosa che non abbiamo mai fatto prima, o che qualcun altro ha fatto prima, e non sappiamo nemmeno come descriverlo. Sembra che stiamo ancora cercando di capire se è tutto vero o se è solo un sogno (...) Siamo entusiasti che la nostra musica possa raggiungere così tante persone. Questa è la cosa principale per noi. Anche se non capiscono i testi, è incredibile che alla gente piaccia e si diverta con la nostra musica".


C'è una ragione per cui le sue canzoni risuonano così profondamente nel mondo. Il loro secondo album, 'Teatro d'ira Vol 1', che contiene diverse canzoni in italiano e in inglese, esplora la dinamica tra oppressori e oppressi, incoraggiando questi ultimi a ribellarsi e rompere con ogni tipo di conformismo. Nel complesso, l'album è un grido di battaglia per tutti coloro che vogliono disperatamente staccarsi da ciò che la società si aspetta da loro e la band stessa si sforza di fare proprio questo, sia sul palco, nella loro musica o durante la vita di tutti i giorni.


"All'inizio in questa band, abbiamo sperimentato molti giudizi e molti commenti stupidi su come appariamo e che tipo di musica suoniamo", dice De Angelis. "Siamo fortunati perché abbiamo l'un l'altro e se qualcuno dice cose stupide su tutti noi o su uno di noi, gli altri interverranno. Non ci interessa molto quello che dicono, ma molte altre persone possono essere ferite da ciò che qualcun altro può dire. Cerchiamo di diffondere un messaggio comune che è bello essere chi sei. Non devi conformarti a ciò che gli altri vogliono o si aspettano che tu sia".


La band è nota per aver sfidato gli stereotipi e la loro nuova fama non ha fatto nulla per frenare il loro bisogno intrinseco di farlo. Dallo sfidare la posizione anti-LGBTQ della Polonia, terminando un set con Damiano e Thomas che si baciano, al sovvertire le norme di genere attraverso lo stile e l'estetica della band.


Quando viene citato Harry Styles, qualcuno che è noto per usare la loro piattaforma ed è anche una delle più grandi ispirazioni dei Måneskin, la band viene subito informata che TikTok sta chiamando David il nuovo "dio del rock", detronizzando così lo stesso Styles. Subito la banda sale in difesa.


"No! Adoriamo Harry!" dichiara Victoria, con Ethan e Thomas che annuiscono.

"Prometto che nessuno ti sta detronizzando, specialmente non io!" - proclama con passione Damiano.


L'ironia di "Zitti E Buoni", una canzone sulla rottura del "silenzio e del buon comportamento" e sull'incoraggiamento degli altri a non giudicare, la band ricorda cosa è successo loro poche ore dopo la vittoria all'Eurovision, quando Damiano è stato accusato di usare droghe. Immediatamente la band si è unita e ha rilasciato dichiarazioni online, con Damiano che ha accettato di sottoporsi a un test antidroga per mettere a tacere tutti gli oppositori che cercavano di togliergli la vittoria.


"Pensiamo che molto sia venuto dall'essere una rock band", dice Damiano. "Ci sono stereotipi di rocker che si drogano, si ubriacano e fanno sesso tutto il giorno, ma non è proprio così. Siamo quattro persone normali che si impegnano molto in ciò che amiamo fare. È stato imbarazzante e ridicolo, ma sappiamo che fa parte del nostro gioco, quindi giochiamo", sorride Damiano.


Come ogni fedele compagna di band, Victoria sente in parti uguali protezione nei confronti della band e passione per coloro che sono stati feriti dalle accuse quanto loro. "Ciò che mi ha sorpreso è stato il clamore di chi sapeva che non avevamo fatto nulla. Sapevamo che non era vero e non ne avevamo paura. Eravamo così felici e lo siamo ancora... anche se qualcuno ha provato a farci stare tristi per questo, non ha funzionato!"


Dice molto sull'abilità artistica della band il fatto che ogni testo dell'intero album sia stato contribuito solo da quattro persone - Damiano, Victoria, Thomas ed Ethan - piuttosto che avere input o collaborazioni esterne. Il controllo creativo è qualcosa che i Måneskin si rifiutano di lasciar andare; tenerlo il più vicino al petto consente loro di garantire che le canzoni siano il più autentiche possibile.


 

"All'inizio volevamo esprimere come ci sentivamo attraverso la nostra musica", dice Thomas.

"Non abbiamo mai dovuto conformarci o aspettare che le persone ci dicessero cosa fare: sapevamo cosa volevamo e sapevamo che volevamo farlo a modo nostro. Non vogliamo che qualcuno scriva una canzone e ce la dia, dobbiamo scriverla perché vogliamo esprimere qualcosa e condividerla con le persone".


Ethan ribadisce questo sentimento: "Speriamo che quando le persone ascoltano la nostra musica, possano sentirsi comprese e quindi vogliano vederci dal vivo. Sentiamo di poterci connettare di più con le persone che vengono ai nostri concerti, perché possiamo condividere molta energia e interagire con tutti. Ogni volta che scriviamo una canzone, pensiamo a come sarebbe quando la suoneremmo dal vivo. Se tutto va bene, con tutto quello che è successo con le classifiche e Spotify e tutto il resto, avremo un possibilità di suonarlo in ogni paese del mondo e vedere tutti".


Dopo aver vinto numerosi concorsi per talenti, aver conquistato le classifiche europee e nordamericane, aver affrontato una falsa accusa di droga e aver quasi detronizzato Mr. Harry Styles come il dio del rock, non c'è assolutamente alcun dubbio che lo faranno.


 


Traduzione al portoghese: Bruna Brito | Portal Måneskin Brasil © 2022

Traduzione al italiano: Juliana Galvão | Portal Måneskin Brasil © 2022


Original: Kelsey Barnes | CLASH MUSIC © 2021



Tutti i diritti riservati a CLASH MUSIC

9 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page